Ionizzatore d’acqua: servizi disinfezione resort

Soprattutto negli ultimi anni si sta parlando molto degli ionizzatori d’acqua e della relativa acqua alcalina ionizzata antiossidante.

Ionizzatore d’acqua: servizi disinfezione resort

Soprattutto negli ultimi anni si sta parlando molto degli ionizzatori d’acqua e della relativa acqua alcalina ionizzata antiossidante.

Si tratta di acqua di rubinetto che viene trattata con uno ionizzatore: un apparecchio che viene collegato al rubinetto di casa.

Al suo interno ci sono degli elettrodi con carica positiva e negativa e a seconda della propria carica, le diverse componenti dell’acqua, quando entrano a contatto con essi vengono scisse. L’acqua viene quindi separata in due camere dell’apparecchio: da un lato esce l’acqua alcalina ionizzata (cioè con un PH superiore a 7) e, dall’altro lato, viene fuori un’acqua acida (cioè con un PH minore di 7). Ma andiamo per gradi e approfondiamo l’argomento.

I vantaggi

L’acqua dell’acquedotto, pur se controllata, in certe zone non è sicura, e può incontrare comunque problemi ed avere cattivo sapore.

Bere acqua poco sicura può provocare problemi digestivi e alla lunga causare malattie di vario genere e tumori

L’acqua e la sua pessima qualità sono da ascrivere al livello di inquinamento delle falde usate per l’approvvigionamento idrico dell’area, allo stato delle tubature di casa e della rete idrica municipale. Inoltre, l’acqua può essere solo molto calcarea, e questo di per sé, porta a danni anche agli elettrodomestici e ad una loro cattiva resa ed un consumo elettrico più elevato.

Molti non sono consapevoli del rischio per la salute che l’acqua può provocare, rischi strettamente legati all’effettivo livello d’inquinamento del luogo in cui viviamo o in cui svolgiamo la maggior parte delle nostre attività quotidiane. Eppure basterebbero pochi gesti per migliorarne nettamente la qualità.

Con lo ionizzatore d’acqua si ottiene un pH pre-determinato, senza aggiungere sostanze chimiche o minerali.

Come funziona lo ionizzatore d’acqua

Ci sono due camere: l’elettrodo negativo attira nella sua camera i minerali positivi (che sono alcalini), mentre l’elettrodo positivo attira i minerali negativi (che sono acidi).

Le due camere sono separate da una membrana con fori piuttosto piccoli per trattenere le molecole di acqua, ma abbastanza grandi da permettere ai minerali inorganici ionizzati di passare.

Nella camera con l’elettrodo positivo si crea ‘acqua acida’ e nella camera con elettrodo negativo si crea ‘acqua alcalina’ perché ionizzata.

Nella camera alcalina avviene:

  • i minerali alcalini caricati positivamente espellono un atomo di idrogeno da una molecola di acqua e si formano ioni idrossido (OH–)
  • questi ioni idrogeno (H+), che si sono slegati dalle molecole di acqua, ricevono un elettrone dall’elettrodo negativo per essere de-ionizzati, e diventano una molecola di idrogeno (H2), formando bolle di idrogeno che fuoriescono dall’acqua.

Quando si raccoglie l’acqua alcalina ionizzata in un bicchiere, si possono vedere le piccole bolle di idrogeno salire verso l’alto.

L’acqua alcalina ionizzata inizialmente infatti è torbida, ma diventa cristallina entro pochi secondi perché satura di ioni di calcio. E l’acido carbonico forma calcio carbonato, che precipita sul fondo della bottiglia e forma cristalli bianchi visibili a occhio nudo.

Nella camera acida avviene l’inverso:

  • l’ossigeno è espulso come gas O2 e l’acqua che rimane è acida e carente di ossigeno.
  • Il pH dell’acqua dello ionizzatore d’acqua alcalina dipende dal contenuto di minerali dell’acqua del rubinetto.

 

Comments

comments